London Calling: tutto quello che c’è da sapere

Scroll down to content

La guida è pronta, lo zaino pesa. Acqua? C’è, Mandarini anche. Faccio un salto da Waitrose, un po’ di spesa, (date un’occhiata anche a questo posto). Sono a Putney Bridge, dista un po’ dal centro, ma mi godo il viaggio. Leggo, guardo, annuso e mi diverto. Zero pioggia, è andata bene. Oyster card, vi conviene partire già con la tessera carica, risparmierete tempo e denaro. Vi consiglio di volare sempre su Gatwick o Heatrew, sono gli aeroporti più comodi rispetto alla città, in questo modo risparmierete sui trasporti. London Gatwick è collegato con il Gatwick Express, un treno che collega l’aeroporto alla Victoria Station di Londra, il biglietto costa circa 15 pounds. Di seguito una guida pratica alla grande metropoli inglese. Londra, se vissuta al meglio, sa essere meravigliosa e ricca di stimoli.
Schermata 2016-01-28 alle 18.25.49

SOMEWHERE IN LONDON
Pomeriggio, penso: Hyde Park? No, fa troppo freddo e piove. Meglio aspettare un giorno di sole. Bishop’ Park, meraviglioso e bucolico, andate al Fulham Palace e sorseggiate una tazza di tè caldo. Da vedere i Kew Gardens, i giardini reali con una rarissima selezione botanico-tropicale. St James’s Park è molto tenero. Ci sono scoiattoli curiosi che spuntano come marmotte. London Eye. Bello, ci voglio salire, ma costa 20 pounds. ma se volete godervi il panorama fatelo di sabato, è l’unico giorno di apertura. Se siete in cerca di ambienti marini, andate da Ocean Leisure, un negozio marino ben fornito. Se volete farvi una gita al mare, scegliete Brighton, si raggiunge dalla stazione di Victoria, in un’ora ci siete. Costa 7 pounds e ne vale la pena. Qui potrete organizzare la gita perfetta. In ogni caso non siate timidi, chiedete ai locals, gli inglesi sanno essere molto gentili.
Schermata 2016-01-28 alle 18.30.41

Altri suggerimenti, li trovate segnati in questa mappa
Schermata 2016-01-28 alle 18.33.08

CONSIGLI PRATICI
Portatevi un adattatore, gli inglesi hanno le prese diverse dalle nostre. Portatevi anche un paravento. Non sorridete. Se volete farlo, siate discreti. Mettetevi il deodorante, la Tube di Londra, è davvero un Tube. Durante l’ora di punta l’ascella selvaggia di qualche vicino è sempre in agguato. Si, anche la fiatella.

MANGIARE E BERE 
Non prendete il vino. Optate per la birra, ci sono ottime selezioni.
No Cocktails. Costano troppo e lasciano desiderare. A Londra non esiste il concetto di aperitivo che trovate invece a Milano o in Spagna. Se amate il Sushi, provate il Sushi-Samba. La location vi lascerà senza fiato, sospesi in alto in cima ad un grattacielo, Londra sotto di voi sarà bellissima. Vi sentirete un po’ Scarlett J. sui grattacieli di Tokio. Se preferite una situazione più easy e “ontheroad”, provate Itsu. Bevete il Tè inglese in King’s Road. Entrate al Ritz. Fate un salto a Covent Garden e qui, siate romantici come non mai.

EVER GREEN
Se sei Hipster, vai qui (creativo/alternativo/artista)
Se sei un feticista del Design vai qui
Se sei Vander, vai qui

ARTE E CULTURA 
Portobello, Brick Lane Market, Notting Hill, National Gallery e British Museum. Tate Modern, ci sono gli studenti-emo delle scuole d’arte che fanno apprendistato. Bella location, da farci un pranzo saudade, godetevi la vista, che non sembra di essere a Londra se presa in un giorno di sole. Se amate leggere The European bookshop South Kensington è una libreria cult, tutta viaggi e avventure. Gusto molto British, da provare. Sempre a SK, c’è il museo naturale della scienza. Altri luoghi che non possono mancare nella vostra London Walk – Carnaby St. e Shoreditch, sono due zone che non possono mancare nella vostra Vander Mappa.
Schermata 2016-01-28 alle 18.40.39

YOGA
Lo Yoga è di sicuro una tendenza molto amata qui; fanno anche barre e trampolino, due tendenze ancora poco famose in Italia.
La guida che vi presento oggi è relativa alla London Zone di Fulham/Parsons Green, vicino al meraviglioso pop-Posh quartiere di Chelsea. Di seguito ho stilato per voi, quelli che credo essere i migliori yoga/pilates/healty spots della zona. Ho deciso di non mettere troppe opzioni per evitare di confondere la vostra scelta yogica. Less is more (che vale spesso). Spero possa essere d’aiuto: se vi sale la scimmia London-Yog, e vi trovate a Fulham, sapete dove andare. Se amate lo Yoga e le passeggiate, date un’occhiata a questa mappa creata apposta per voi, non fatevi mancare la lezione gratis di Power Yoga alla Power Yoga Academy in Fulham RD, andate al RudeHealth per una centrifuga multi-vitaminica! Leggete il mio articolo completo su VanityFair

Slice Studio / CupeCake
The Power Yoga Company
Pilates Trx Barre
Hot Yoga Spot

Schermata 2016-01-28 alle 18.41.48

#Londoncalling @claontheroad, ecco un po’ di foto.london Postacrds

Seguite London Stories di una mamma e giornalista italiana a Londra, Silvia Galeazzi

Annunci

One Reply to “London Calling: tutto quello che c’è da sapere”

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: